978880618217GRA

Diario di un gatto con gli stivali

Anno:

2006/2007

Autore:

Roberto Vecchioni

Casa editrice:

Einaudi

Il libro:

Pollicino si guarda allo specchio e non si riconosce più. Robin Hood casca dentro una lettera d’amore. Le principesse si annoiano e i principi, azzurri o rossi, diventano uomini. I gatti con gli stivali tengono un diario come gli adolescenti. E Cenerentola? Cenerentola muore, uccisa da un pugnale impossibile.
Perché niente è come appare: nemmeno nelle favole.

Un «contastorie» spunta fuori dal ventre della notte e si ferma al centro di una piazza. Tutti i bambini del villaggio si raccolgono a grappolo intorno a lui, che chiede: «Ebbene, cosa volete sentire?» «Una favola, una favola!» rispondono i bimbi in coro. Le favole hanno inizio. Parlano di lupi nei boschi, di principi azzurri, di piante di fagioli che bucano il cielo. C’è Biancaneve, Pollicino, la piccola fiammiferaia… Sembrano insomma le storie già sentite mille volte: e invece no.
Ben presto i bimbi si rendono conto che quel che stanno ascoltando – sempre più rapiti, sempre più sconcertati – è nuovo e strano. Bello, però. Come l’altra faccia della luna. Perché la fiaba torna storia, i principi uomini; i cattivi e i buoni si scambiano i ruoli, e niente, ma proprio niente, è come appare.
Ma è anche vero che niente appare com’è: la magia può vincere la logica e tutto può essere rovesciato all’infinito, in un gioco di specchi come quello dell’ultimo racconto, Il mistero del giardino di Cenerentola. Una storia davvero magica: a leggerla una seconda volta, – parola dell’autore, – sembra un’altra.

Compra il libro su Bol.it

2 Responses to Diario di un gatto con gli stivali

  1. ho già provato 3 volte a lasciare un commento ma non l ho mai visto pubblicato…mi sono iscritta da poco vorrei solo sapere se ho fatto tutto in regola o no…

  2. Caro Roberto, sono Mirtilli Morgana, mi occupo di formazione degli insegnanti di lingua e cultura italiana all’estero e ho utilizzato Il libraio di Selinunte in più di una occasione formativa. Ne sono scaturiti dei buoni lavori e delle rappresentazioni teatrali inaspettate. Ho in programma di lavoro a New York su: Diario di un gatto con gli stivali. Ti farò sapere come andrà e oso però chiederti se potrai essere disponibile per un colegamento veloce (velocissimo. un saluto con una poesia?) via Skype o piattaforma il 7 novembre. So che oso molto, ma lo faccio da collega che insegna a un Grande collega che è anche un grande artista. Spero in una tua risposta perchè so già da ora che questo sarebbe più che una motivazione… grazie in ogni caso per il tuo tempo e soprattutto grazie a te per la tua poesia che traspira e convolge in ogni tua canzone e che sostiene in ogni tuo testo. Con grandissima simpatia. Mirtilli (www.arcobalenoitalianlanguage.com e altri che ti potrò dire se ti interessa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *